Bonus bici ecco la data. Dal 3 novembre via alle richieste.

Bonus bici, dal 3 novembre via alle richieste. Purtroppo ci sarà il “clic day”: i più veloci avranno più probabilità

Nonostante l’aumento fino 210 milioni di euro per il bonus bici , il temuto clic day ci sarà, nonostante sia sempre stato escluso dal ministro Costa.

Il 3 novembre è la data di partenza per ottenere il bonus bicicletta.

I fondi per finanziare il bonus è passato da 120 a 210 milioni di euro.

Purtroppo nonostante questo aumento, la modalità scelta dal ministero dell’Ambiente, per ottenere il così tanto atteso bonus, per l’acquisto di bici elettriche sarà il discusso “clic day“, fino ad oggi sempre escluso dal ministro Sergio Costa .

Invece le richieste saranno accolte fino ad esaurimento dei fondi, ciò significa che i più veloci ad inserire la domanda avranno più possibilità di ottenere il rimborso.

Quindi per logica farà fede la data di inserimento della richiesta e non quella del documento di acquisto, quindi è importante prepararsi ad accedere alla procedura in modo veloce e inserendo con correttezza i dati

Noi della Miele bici elettriche , consigliamo 3 cose fondamentali per velocizzare la pratica del bonus bici elettriche

  • Attivare prima del 3 novembre un’identità SPID(Sistema Pubblico di Identità Digitale),  
  • Scannerizzare la fattura dell’acquisto e salvare il documento in formato pdf
  • Avere le coordinate bancarie alla mano , per ricevere il rimborso.

Le richieste per il bonus bici o buono mobilità, sarà del 60% fino ad un massimo  di 500 euro per chi ha acquistato una bici elettrica e sarà erogato dal 3 novembre .

Vale per tutte le bici acquistate dal 4 maggio al 3 novembre 2020.

Quanto detto fino ad ora riguarda la prima fase 

Passiamo alla seconda fase del bonus bici 

Questa è destinata a coloro che devono ancora fare l’acquisto.

In questo caso sarà erogato, direttamente dalla piattaforma del ministero dell’Ambiente, un buono spesa digitale che dovrà essere speso entro 30 giorni e comunque non oltre il 31 dicembre.

Non tutti i rivenditori sono obbligati ad accettare il bonus, dato che l’adesione è su base volontaria. Noi della Miele bici elettriche a pedalata assistita, aderiremo

Possono fare domanda per il bonus bici elettriche tutti i cittadini maggiorenni, che abbiano la residenza nei comuni con una popolazione che superi i 50 mila abitanti, quelli dei capoluoghi di Regione, dei capoluoghi di Provincia e delle Città metropolitane.

Il bonus bici sarà pari al 60% dell’importo della fattura e in ogni caso, non superiore ai 500 euro .

Il buono può essere richiesto una sola volta.

buono bici elettrica

Miele bici elettriche di qualità

Buono Mobilità e incentivi bici elettriche 2020/2021

Incentivi bici elettriche (200 Euro) e Buono Mobilità

Vediamo insieme di cosa si tratta e come ricevere sia i 200 euro sia il buono mobilità

Incentivi bici elettriche x la fase 2 del Governo, sono stati approvati con il decreto di Maggio 2020. Infatti con questo incentivo sarà possibile ricevere una Card di 200 Euro per l’acquisto di bici elettriche a pedalata assistita

Clicca qui per i modelli Miele 

Quindi da Lunedì 4 Maggio 2020, un punto fondamentale per la ripartenza dell’Italia sarà la mobilità sostenibile.

Per 2 motivi, vediamo quali :

Il 1° motivo sarà quello di proteggere l’ambiente, che dopo questa pandemia, in tanti abbiamo capito che traffico ed inquinamento vanno ridotti, specialmente nelle città metropolitane ad alta intensità di popolazione.

Il 2° motivo bisognerà evitare assembramenti pesanti come per esempio nei mezzi pubblici.

Questi 2 motivi hanno spinto sia il governo che l’Istituto superiore di sanità, ad attuare un forte pressing per promuovere le due ruote attraverso gli incentivi per le bici elettriche.

Il bonus dovrebbe arrivare dal 4 Maggio, giorno in cui il governo dovrebbe varare il decreto che stabilirà le modalità per ricevere la Card da 200 euro, per permettere l’acquisto delle bici elettriche a pedalata assistita

Altra cosa è invece è il Bonus o Buono mobilità prevede un buono di euro 1500,00 per chi rottama un auto fino alla classe euro 3, oppure un buono di euro 500,00 per chi rottama un motociclo con omologazione fino alla classe Euro 2 o Euro 3 a due tempi.

Quando scade:

Le rottamazioni vanno fatte entro il 31 dicembre 2021.

Questo incentivo , molto importante, per dare una forte accelerazione alla mobilità sostenibile, ma non riguarda tutti.

Vediamo chi beneficerà di questo Buono Mobilità per l’acquisto delle bici elettriche a pedalata assistita:

Il Buono Mobilità potrà essere sfruttato da tutti i residenti nelle città o aree che la UE ha sottoposto a procedura di infrazione per la qualità dell’aria.

Interesserà circa 25 milioni di abitanti. Il fondo stanziato è di euro 255 milioni

Vediamo quali sono le Regioni interessate al decreto clima:

Le regioni interessate , anche se non ufficializzate ancora , sono : Campania, Lazio, Liguria, Lombardia, Piemonte, Puglia, Sicilia, Toscana, Umbria, Veneto.

Vediamo insieme cosa prevede il buono mobilità

Con il Buono mobilità potranno essere acquistate, bici elettriche a pedalata assistita, abbonamenti per il trasporto pubblico regionale, locale oppure altri servizi integrati, anche condivisi ad uso individuale.

Cosa molto importante, il bonus non farà cumulo ai fini Isee e potrà essere utilizzato anche dai conviventi degli intestatari dei veicoli rottamati.

Ma per usufruire dell’incentivo e per avere notizie più precise, sia sui dettagli e sia sulle modalità di erogazione bisogna aspettare il decreto clima, che dovrà essere emanato entro 60 giorni dai ministeri dell’Ambiente, dell’Economia e dei Trasporti.

Insomma come noi della Miele sosteniamo ormai da quasi 10 Anni , la bici elettrica salverà il Mondo o almeno lo speriamo ! Il nostro motto da sempre è : Miele uno stile di Vita !

EnergyMed, la Mostra Convegno sulle Fonti Rinnovabili e la Mobilità sostenibile

EnergyMed la VIII edizione a Napoli con Miele bici elettriche

Anche quest’anno si terrà a Napoli, dopo il successo delle precedenti edizioni, EnergyMed, “la Mostra Convegno sulle Fonti Rinnovabili e l’Efficienza Energetica”, giunge alla VIII edizione.Continua la lettura